Croccante alle mandorle

Questa non è una ricetta qualunque, questa è una ricetta croccante!

Ogni regione d’Italia, soprattutto al centro-sud, ne conosce una variante: può essere infatti aromatizzato a piacere con cannella, anice o agrumi.
Il croccante alle mandorle è un tipico dolce natalizio a base di due soli ingredienti: mandorle e zucchero. Lo si può trovare spesso in occasione di fiere, mercatini rionali e durante le festività. Uno snack sfizioso, veloce, facile da realizzare e amato da grandi e piccini. Potete preparare il croccante in grande quantità, tagliarlo a pezzetti piccoli e conservarlo in un contenitore ermetico, così da soddisfare la voglia di dolce ogniqualvolta lo desideriate.

croccante alle mandorle

LA RICETTA

Portata Dessert
Cucina Italiana
Difficoltà bassa
Preparazione 15 minuti
Cottura 8 minuti
Tempo totale 23 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 200 g mandorle non pelate
  • 150 g zucchero oppure 100 g di zucchero e 50 g di miele
  • 2 cucchiai succo di limone
  • olio di semi q.b.
  • scorza grattugiata di limone o arancia facoltativo

Procedimento

  • Tostate le mandorle in forno: riscaldate il forno a 180° in modalità statico, distribuite le mandorle su una teglia e infornate per circa 8 minuti, rigirando ogni tanto e controllando che non anneriscano. Sfornate e fate intiepidire.
  • Spennellate due fogli di carta forno con un filo d'olio e tenete da parte. Uno vi servirà come base per il croccante, l’altro per stendere e appiattire in modo uniforme.
  • Fate sciogliere lo zucchero, la scorza di arancia e il succo di limone in un'ampia padella antiaderente, Non appena inizierà a caramellare, ve ne accorgerete dal colore ambrato, unite le mandorle e mescolate tenendo ben controllato il colore del caramello. Non dovrà scurirsi troppo, tenderebbe a diventare amarognolo. Raggiunto il tipico colore ambrato più scuro, spegnete e, con l'aiuto di una spatola, rovesciate la massa sul foglio di carta oleata.
  • Coprite con un altro foglio di carta e con l'aiuto di un mattarello pressate fino a rendere uniforme la superficie.
  • Fate raffreddare e prima che indurisca completamente tagliate in pezzi con una grossa lama leggermente bagnata d'acqua.

Suggerimenti

La scorza del limone e dell'arancia servono per aromatizzare e sono facoltative. Il succo di limone serve inoltre per mantenere il colore del caramello più ambrato.
Ogni regione d’Italia ne conosce una variante: può essere infatti aromatizzato con cannella, anice e agrumi. L’aggiunta di miele altera leggermente il sapore della frutta secca ma aiuta a donare la caratteristica plasticità del dolce.
Condividi: