La ricetta del Kebab fatto in casa

Il kebab conosciuto e amato in tutto il mondo conquista per il suo gusto unico e può essere preparato facilmente in casa. Un buon taglio di carne e una marinatura giusta bastano per ottenere un buon kebab come quello che troviamo negli angoli delle strade. Uno street food tipico della Turchia ma diffuso anche nei paesi medio-orientali caratterizzato dal suo metodo di cottura: la carne tagliata a fettine viene infilzata nello spiedo verticale “döner kebab” fino a formare un grosso cilindro, poi lo spiedo viene fatto ruotare vicino ad una fonte di calore per farlo arrostire. Spesso si tratta di carne di agnello, manzo, tacchino o pollo che prima di venire cotta viene condita e marinata con delle spezie. Sicuramente non viene usata la carne di maiale vista la provenienza islamica della ricetta. Il kebab si accompagna ad una fresca insalata condita con una delicata salsa allo yogurt, il tutto avvolto da una golosa piadina o chiuso in una tasca di pane arabo. Contrariamente a quanto si possa pensare, fare il kebab in casa non è affatto complicato e noi ve lo possiamo dimostrare! Per una serata tranquilla tra amici o per chi vuole cucinare qualcosa di diverso, questa ricetta del kebab è l’ideale.

la ricetta kebab fatto in casa

LA RICETTA

Portata Piatto unico, Secondo piatto
Cucina Araba, Mediterranea
Difficoltà bassa
Preparazione 15 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 15 minuti
Porzioni 6 persone

Ingredienti

  • 400 g fettine di vitello tagliate sottili scamone, noce, capocollo o lombata
  • 400 g fettine di tacchino tagliate sottili fesa o petto
  • 200 g fettine di agnello tagliate sottili coscia
  • 300 g yogurt greco naturale bianco
  • 50 ml latte
  • 1 goccio olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiaini paprika
  • 2 cucchiaini curry
  • 2 cucchiaini aglio in polvere
  • 2 cucchiaini curcuma
  • 2 cucchiaini sale
  • 1 cucchiaino peperoncino facoltativo
  • 1 cucchiaino cumino
  • 1 pizzico noce moscata
  • 1 pizzico pepe
  • succo di 1 limone

Inoltre vi servirà

  • 1 patata media con tutta la buccia lavata per la base
  • 1/2 cipolla per il cappelletto da chiusura
  • 6 pane arabo

Per condire

  • salsa allo yogurt q.b.
  • pomodoro q.b. tagliato a rondelle
  • cetriolo q.b. tagliato a rondelle
  • lattuga tagliata a strisce
  • cipolla rossa q.b. tagliata a rondelle
  • patatine fritte q.b.

Utensili

  • 2 stecchi di legno per spiedo
  • pellicola trasparente
  • coltello a lama liscia ben affilato

Procedimento

  • In una ciotola capiente versate lo yogurt, unite il mix di spezie, il succo del limone, un goccio di olio extravergine e il latte. Mescolate tutti gli ingredienti.
  • Inserite la carne che dovrà essere tagliata molto sottile (ogni fetta dovrà essere larga circa 8x10 cm), mescolate con le mani in modo da ricoprire ogni sua parte e fatela insaporire.
  • Coprite con pellicola e fate marinare la carne per 1-2 ore in frigo insieme alle spezie, meglio se tutta la notte.
  • Passato il tempo necessario, tagliate la base di una patata in modo da non farla rotolare. Poggiatela su una leccarda coperta da carta forno e infilzate i 2 stecchi di legno perpendicolarmente alla patata e paralleli tra loro.
  • Ponete la carne sugli stecchi, una fetta sopra l’altra in modo irregolare, cercando di alternare le varie tipologie di carne.
  • Con un cucchiaio, inserite il condimento rimasto nella ciotola sulla cima del kebab, cercando di ricoprire anche le parti laterali. Infine, inserite mezza cipolla a chiusura, vi sarà utile nel momento del taglio in quanto sarà più semplice tenere dritto il tocco di carne senza ustionarvi le mani.
  • Cuocete in forno a 190°C, in modalità ventilato per 50-60 minuti, un livello sotto quello centrale del forno. Appena pronto, sfornatelo e con l’aiuto di un coltello ben affilato tagliatelo dall’alto verso il basso facendolo ruotare.
  • Servitelo con il pane arabo, la carne a tocchetti, le verdure, le patatine e salsa yogurt.

Suggerimenti

Vi consigliamo di non utilizzare la carne congelata, potrebbe compromettere la ricetta rilasciando troppi liquidi in cottura.
Se non preferite la carne di agnello, potete sostituirla con quella di pollo oppure preparare un kebab solo con 2 tipi di carne: pollo e tacchino.
La carne dovrà essere tagliata molto sottile, quasi come un carpaccio. Vi consigliamo di appiattirla con un batticarne se troppo spessa, sarà utile per la resa della cottura finale e avrete meno probabilità che rimanga cruda all’interno.
Condividi: