Panini al latte con gocce di cioccolato

Panini al latte con gocce di cioccolato. Buoni per una dolce colazione o per una merenda super, preparata da voi! Soffici brioches facilissime da realizzare. Un dolce perfetto per iniziare la giornata ma anche per un picnic in compagnia di amici. Se volete gustarli senza le gocce di cioccolato, si possono farcire in mille modi diversi.

panini al latte con gocce di cioccolato

LA RICETTA

Portata Colazione, lievitati
Cucina Italiana
Difficoltà bassa
Preparazione 25 minuti
Cottura 18 minuti
Tempo totale 43 minuti
Porzioni 30 panini

Ingredienti

  • 500 g farina Manitoba
  • 300 ml latte intero
  • 50 g strutto in alternativa burro
  • 25 g lievito di birra fresco oppure 12 g di lievito granulare
  • 60 g zucchero
  • 120 g gocce di cioccolato fondente
  • 7 g sale

Per spennellare

  • 1 uovo
  • latte q.b.

Procedimento

  • Sbriciolate il lievito di birra in una ciotola, versate 100 ml di latte appena tiepido con 2 cucchiaini di zucchero. Mescolate fino a non avere più grumi e coprite la ciotola con un piattino. Lasciate riposare per qualche minuto nell’attesa che compaia una leggera schiuma sulla superficie del latte.
  • Nel frattempo intiepidite il resto del latte e fondete a parte lo strutto.  Unite il latte e lo strutto con lo zucchero restante e il sale, quindi mescolate bene per sciogliere.
  • Versate la farina su una spianatoia (o in planetaria), formate al centro una conca e versatevi il composto di latte e il lievito, che nel frattempo avrà formato la schiuma.
  • Lavorate gli ingredienti con le mani fino ad ottenere una palla che dovrete impastare almeno per 15 minuti, fino a che il composto non diventi liscio ed elastico.
  • Adesso prelevate l’impasto e poggiatelo sul piano da lavoro leggermente infarinato, schiacciatelo e formate un rettangolo. Piegate l’impasto a portafoglio, portando i lembi verso il centro e poi formate una palla.
  • Pirlate l’impasto e ponetelo in una ciotola capiente, coprendo con uno strofinaccio; lasciatelo lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore) in un ambiente tiepido, 30°C circa, non esposto alle correnti d’aria. Vi consiglio all’interno del forno spento. Al termine della lievitazione, togliete l’impasto dalla ciotola e formate un salsicciotto.
  • Suddividete il salsicciotto di impasto in pezzetti del peso di circa 30 g ciascuno, con i quali formerete delle palline da riporre su una teglia foderata da carta forno.
  • Per rinforzare il glutine, schiacciate ogni pezzetto e formate un rettangolo. Poi arrotolatelo serrando bene.
  • Schiacciatelo ancora, disponete qualche goccia di cioccolato e arrotolatelo sempre allo stesso modo.
  • Portate i due i bordi laterali della pasta verso il basso e con le dita premete verso la base del pezzetto. Formate le palline e pirlatele con il palmo delle mani.
  • Una volta formati i panini, adagiateli su una teglia con carta da forno e copriteli con un canovaccio man mano che li lavorate. Lasciate un po' di spazio tra di loro, dovranno lievitare ancora.
  • A questo punto, spennellateli con del latte tiepido, copriteli con della pellicola trasparente e riponeteli nel forno o in un posto privo di correnti d’aria finché saranno raddoppiati di volume.
  • Quando i panini saranno nuovamente lievitati, spennellateli con l’uovo sbattuto. Infine, infornateli per circa 18 minuti in un forno preriscaldato a 220°C in modalità ventilato, posizionandoli sul piano intermedio.
  • Quando si saranno imbruniti, togliete i panini dal forno e lasciateli raffreddare su una griglia.

Suggerimenti

L’impasto dei panini dovrà risultare molto morbido ed elastico ma non appiccicoso. La consistenza dipenderà dal tipo di farina utilizzata che potrebbe assorbire più o meno liquidi. A questo proposito, durante la lavorazione, regolatevi aggiungendo un po’ di latte nel caso in cui l’impasto risultasse troppo duro, oppure aggiungete un po’ di farina (cospargendo la spianatoia) nel caso in cui l’impasto risultasse appiccicoso.
Se siete in possesso di una planetaria, utilizzatela per velocizzare la lavorazione dell'impasto.
Se utilizzare il lievito madre, calcolate 100-150 g per ogni 500 g di farina. Considerate che i tempi di lievitazione raddoppieranno.
Condividi: