Caponata di melanzane

Sua maestà la caponata di melanzane! La regina dei piatti siciliani, che racchiude la ricchezza, la storia e i profumi della cultura siciliana. Un antipasto o contorno che può essere considerato anche un piatto unico, accompagnata immancabilmente dal pane. A base di melanzane dall’inconfondibile sapore mediterraneo, da gustare fredda non solo nel periodo estivo ma anche tutto l’anno. Come da tradizione, ogni famiglia custodisce la sua ricetta perfetta, con o senza uva passa, con concentrato o salsa di pomodoro. Basta spostarsi di provincia in provincia per scoprire una caponata diversa. Di questo piatto ne esistono diverse varianti in tutta la Sicilia, con mandorle tostate o addirittura cacao, ma tutte con un inconfondibile sapore di agrodolce che regala alle verdure un gusto unico.
La caponata di melanzane è un piatto vegetariano, povero, economico e genuino, poiché gli ingredienti sono reperibili facilmente e a buon prezzo. Il periodo migliore per prepararla è quello estivo, quando la melanzana di stagione dà il meglio di sé: vigorosa, brillante soda e ben matura.
Questa ricetta è a base di melanzane fritte in olio extravergine d’oliva, cipolla, sedano, passata di pomodoro ovviamente fatta a regola d’arte, olive, sedano, capperi e il tocco finale di aceto e zucchero per il tipico sapore agrodolce. Un vero tripudio di sapori da mangiare rigorosamente freddo, magari servita in bicchierini da finger food durante un pranzo in terrazzo con amici.
Realizzare la caponata di melanzane non è per niente difficile ma sicuramente non è veloce. Per prepararla bisogna “rigorosamente” friggere le melanzane e poi cuocere il resto degli ingredienti, formando un fondo di cottura denso e saporito. Una volta pronta, la caponata di melanzane dovrà raffreddare e andare in frigo per almeno una notte. Se preparata in anticipo, gli aromi avranno tempo di mescolarsi alla perfezione e il successo sarà assicurato.
Noi siciliani siamo molto orgogliosi della ricetta della caponata, ricca di profumi e sapori d’inizio estate. Un delizioso piatto estivo fresco, assolutamente da provare!

caponata di melanzane

LA RICETTA

Portata antipasto, Contorno, Piatto unico
Cucina Siciliana
Difficoltà bassa
Preparazione 40 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 1 ora 20 minuti
Porzioni 6 persone

Ingredienti

  • 1 kg melanzane viola lunghe 5 di media grandezza
  • 2 bicchieri olio extravergine d'oliva
  • 2 cipolle rosse
  • 1 cuore di sedano
  • 70 g olive verdi in salamoia da denocciolare
  • 50 g capperi dissalati
  • 500 ml passata di pomodoro oppure sugo fresco
  • basilico fresco q.b.

Per l'agrodolce

  • 30 ml aceto di vino bianco Ponti
  • 40 g zucchero

Utensili

  • padella larga e capiente
  • schiumarola

Procedimento

  • Tagliate le melanzane prima a fette e poi a dadini di circa 2 cm.
  • Ponete i dadini di melanzana in uno scolapasta, spruzzateli con un po' di sale e coprite con un piatto. In questo modo tenderà ad uscire tutto l’amaro.
  • Lasciateli a gocciolare per un’ora circa con un peso sopra. Ricordatevi di porre un altro piatto sotto il colapasta per raccogliere l’acqua di vegetazione.
  • Sciacquate le melanzane dopo che sono state spurgate.
  • Asciugate i dadini con della carta cucina.
  • Friggete in una padella larga e capiente con olio ben caldo. Scolateli con una schiumarola, fate sgocciolare l’olio in eccesso su carta assorbente, salate leggermente e tenete da parte.
  • A parte, in pentolini diversi, sbollentate per 5 minuti circa il sedano tagliato a pezzetti e le olive anch’esse tagliate a pezzetti (la sbollentatura servirà ad eliminare l’amarognolo). Al termine, scolateli.
  • Nella stessa padella dove avete fritto la melanzana, soffriggete la cipolla tagliata a rondelle con poco olio. Appena sarà appassita, morbida e trasparente, ma non troppo rosolata, aggiungete il il sedano, le olive e i capperi e la passata di pomodoro. Proseguite la cottura per circa 10 minuti, lasciando restringere il composto. Aggiustate di sale se necessita.
  • Ora, versate lo zucchero e l’aceto in un bicchiere e mescolate. Aggiungeteli al sugo e mescolate velocemente, fate riprendere il bollore ed infine unite le melanzane fritte. Fate attenzione nel mescolare delicatamente, le verdure non dovranno sfaldarsi.
  • Prima di servire la caponata, lasciatela riposare fino al raffreddamento. Infine, unite qualche foglia di basilico.

Suggerimenti

Una volta pronta, la caponata di melanzane dovrà raffreddare e andare in frigo per almeno una notte.
Se volete, potete conservare il fondo di cottura in frigo per 1 settimana. Così, al momento di servirla a tavola, basterà solo friggere le melanzane in tempo utile, in quantità umane!
Se volete preparare delle conserve per l’inverno, travasatela ancora calda in contenitori di vetro ermetici sterilizzati. Chiudete e capovolgete fino a raffreddamento, in questo modo otterrete il sottovuoto. Conservate in un luogo fresco al buio.
Condividi: