Cassatelle

Oggi vi presento le cassatelle con ricotta come le faceva mia nonna. Sono dolci tipici della tradizione siciliana, in particolare della provincia di Trapani. Sono una sorta di grandi ravioli dolci, farciti con della ricotta di pecora, condita con zucchero, gocce di cioccolato e scorza di limone. L’impasto viene realizzato con la farina di semola di rimacino, olio di oliva e vino, che in frittura acquista una fragante sfoglia dorata. Un tempo venivano preparate soltanto durante il periodo di carnevale o pasquale, oggigiorno è consuetudine mangiarle tutto l’anno.

cassatelle 1

LA RICETTA

Portata Dessert
Cucina Siciliana
Difficoltà media
Preparazione 40 minuti
Cottura 30 minuti
Tempo totale 1 ora 10 minuti
Porzioni 70 cassatelle

Ingredienti

Per l'impasto

  • 500 g farina di semola di grano duro
  • 1/2 bicchiere olio extravergine di oliva 100 ml
  • 1 bicchiere vino bianco 200 ml
  • 1 pizzico sale

Per la farcitura

  • 800 g ricotta di pecora asciutta
  • 250 g zucchero
  • 50 g gocce di cioccolato fondente
  • scorza grattugiata di 1 limone

Per decorare

  • zucchero semolato q.b. oppure zucchero a velo
  • cannella q.b.

Per la frittura

  • olio di semi di arachidi q.b.

Procedimento

  • In un pentolino fate bollire l’olio con il vino e lasciate raffreddare completamente. Appena si sarà raffreddato, con l’aiuto di una forchetta, create un’emulsione in modo da non fare separare i due liquidi.
  • Setacciate la ricotta e, con l’aiuto di una forchetta, lavoratela insieme a 200 g di zucchero semolato. Aggiungete le gocce di cioccolato, la scorza di limone e riponetela in frigo.
  • Iniziate a preparare l’impasto (potete utilizzare anche una planetaria): su una spianatoia, formate la classica fontana di farina, aggiungete un pizzico di sale e iniziate a lavorare. Versate al centro, poco alla volta, la miscela di olio e vino. Incorporate la farina fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
  • Coprite l’impasto con un telo e fatelo riposare per circa 30 minuti a temperatura ambiente.
  • Passati i 30 minuti, dividete l'impasto in porzioni e stendetelo con l’aiuto di una sfogliatrice. Dovrà avere uno spessore di 2-3 mm (nella mia macchina corrisponde al livello 4).
  • Riprendete la ricotta, e utilizzando una sac à poche, create dei mucchietti lungo la parte centrale della sfoglia, distanziandoli di 3-4 cm l’uno dall’altro.
  • A questo punto, richiudete a libro la sfoglia e applicate una leggera pressione tutt’intorno, prestando attenzione a fare fuoriuscire tutta l’aria presente all’interno.
  • Utilizzando la classica rondella dentellata per i ravioli, ricavate delle mezze lune.
  • Friggetele in olio ben caldo, scolatele su carta assorbente e, ancora calde, passatele nello zucchero semolato con un pizzico di cannella. Quindi, servite.

Suggerimenti

La ricotta deve essere necessariamente filtrata per 12 ore in frigo, in modo da eliminare il siero in eccesso. Altrimenti rischieranno di aprirsi in cottura.
Se preferite, potete ottenere la forma a mezzaluna utilizzando dei coppapasta rotondi. Farcite e piegate a metà.
Prima di friggerle tutte, vi consiglio di lavorarne un paio soltanto per essere sicuri di avere eseguito ogni passaggio correttamente. Se non dovesse essere così, rischierebbero di aprirsi  e vanificare tutto il vostro lavoro.
Se preferite spolverarle con lo zucchero a velo, come ho fatto io, ricordatevi di aspettare che si siano intiepidite.
Se consumate subito, le cassatelle vanno conservate in frigo. Oppure potete congelarle crude e friggerle al momento del bisogno.

cassatelle 2

cassatelle

 

Condividi: